Clojurians
#clojure-italy
<
2018-05-17
>

This page is not created by, affiliated with, or supported by Slack Technologies, Inc.

manuel07:05:16

@massimiliano resto dell'idea che Emacs lo si impara meglio partendo da vanilla e configurandolo un pezzo alla volta secondo le proprie esigenze, ma a ognuno il suo :slightly_smiling_face:

massimiliano08:05:05

Adesso vedrò compatibilmente ai miei tempi....ho visto anche LightTable oltre a Nightcode....

bronsa08:05:39

non e` piu` sviluppato lighttable

gon09:05:39

troppa roba insieme (and (or 'emacs 'vim) 'clojure), suggerirei atom + protorepl oltre al gia' accennato cursive + intelliJ

mdallastella10:05:37

Non sono un fan di applicazioni electron based

reborg13:05:27

Sharo un bash single liner per i kubisti nella chat: kubectl run playground --rm -i --tty --image clojure:latest --limits="cpu=500m,memory=1Gi" -- bash -lic "lein repl"; questo crea un pod (a tutti gli effetti una nuova macchina) con Clojure e fa partire un REPL. Ah mi ricordo quando si facevano queste cose in locale... bei tempi.

nilrecurring13:05:51

Nice :joy: Stavo pensando di mettermi a compilare con graal nativo tutti i servizi clojure che abbiamo su kube, perchè attualmente la JVM si mangia la ram… (si, passo le opzioni per configurare la memoria, ma mi crea comunque ansia che si allochi tutta la memoria che gli metto a disposizione)

reborg13:05:00

Se vai di graal nativo che succede alla memoria?

nilrecurring13:05:16

Disclaimer: non ho ancora provato nulla e non ho indagato nel dettaglio come funziona substratevm. Tuttavia da quello che ho letto in giro sembra aiutare

nilrecurring13:05:28

> Running TruffleRuby on the Substrate VM is 13 times faster than running on the JVM while only using 30% as much memory.

reborg15:05:35

per un gnucco come me che non ne sa molto di formal verification, bella introduzione

bronsa15:05:36

e` quello su test.check?

reborg15:05:07

parla anche di, ma e' quello che specifica dropbox