Clojurians
#clojure-italy
<
2017-10-09
>

This page is not created by, affiliated with, or supported by Slack Technologies, Inc.

kors08:10:38

@mdallastella al cliente importa la mantenibilità....

mdallastella08:10:21

@kors: certo e son d'accordo con lui. Ma che significa mantenibilità? Che in caso di necessità possa trovare un altro sviluppatore/azienda Clojure (nel nostro caso). Ma se Clojure non si diffonde, non ne troverà e probabilmente sceglierà un'altra soluzione.

kors08:10:01

Clojure è in giro da un po'. Purtroppo se non ha fatto presa probabilmente resterà un linguaggio con una certa nicchia di mercato. Probabilmente molto forte ma pur sempre una nicchia. Rispetto a Scala per esempio le statistiche che vedi in giro fanno paura. Come dev per me sarebbe un miglior investimento insistere su un altro linguaggio. Eppure eccoci qua. Stasera in community abbiamo il primo talk, si sono registrate 50 persone, sperò che ne vengano la metà, parleremo anche di clojure.

kors09:10:41

anzi, ti dirò che una delle ragioni fondamentali per cui mi sono licenziato dal mio precedente incarico è perché mi dissero che avevo sbagliato a sviluppare alcuni tool in clojure.

kors09:10:04

Non essendo codice condivisibile e mantenibile dagli altri dev... e bla bla bla... Invece di capire che avevo portato dentro qualcosa di più, la miopia totale. Il giramento successivo mi ha spinto a decidere. Ho messo il collo fuori e ho avuto l'imbarazzo della scelta. Oggi guadagno più del doppio del ral, non lavoro con clojure ma ho dei colleghi e un cto che lo apprezzano molto e sono interessati quindi chissà... Loro sono ancora a piangere a cercare una figura equivalente. E pensare che se mi avessero lasciato sviluppare in clj probabilmente mi avrebbero fidelizzato a vita.

kors09:10:46

Morale: a fare clojure in Italia siamo davvero pochissimi @mdallastella. Uno so io, l'altro sei te... poi? :smile:

mdallastella09:10:19

@kors niente da eccepire. Toglierei "In Italia" e metterei "nel mondo", non credo sia un problema solo italiano.

reborg09:10:48

Ho sempre pensato che uno dei problemi principali per la diffusione di clj sia la learning curve. Questo per la mancanza di familiarita' con lisp dopo 20 anni (almeno) di procedural/OO programming (industria ed curriculum universitario). Immagino che ci siano anche altri fattori, come quello che dici tu @mdallastella ma forse in percentuale minore

mdallastella10:10:22

@reborg il problema è precedente alla learning curve, imho. Un ragazzo oggi esce dall'università, forse ha studiato Lisp o no, non importa. Il punto è: da studente, perché dovrei studiare Clojure? Ho delle prospettive lavorative? A meno che non scavi su reddit/stackoverflow/whatever, ho mai sentito parlare di Clojure? Probabilmente punterò su Java o Python, fanno 1000 volte più schifo di Clojure, ma ho 1000 possibilità in più

manuel10:10:20

la learning curve è relativa al singolo individuo, però. Per dire, trovo più complessa la sintassi di Scala che quella di Clojure. Almeno quando Scala è usato puramente funzionale, non mix'n'match OOP/FP che sembra un Java abbellito IMHO. Per altri magari vale il viceversa.

reborg10:10:52

La dominazione globale di Clojure e' un piano a lungo termine (tipo altri 10 anni). Scala ed amici hanno piu' appeal (o una storia piu' lunga) e vendono piu' facilmente. C'e' un buon segno che prova che il piano di dominazione e' in atto, che sono i progetti Clojure che avvengono nelle big corp. Sono un po' nascosti, quindi non danno molto nell'occhio. Ma a parte questo, non so proprio come andra' a finire. Finger crossed :slightly_smiling_face:

bronsa10:10:11

>La dominazione globale di Clojure e' un piano a lungo termine (tipo altri 10 anni).

bronsa10:10:16

esiste un piano?

reborg11:10:53

Ah no, magari :slightly_smiling_face: Ho ricordi di una conversazione da qualche conferenza forse, dove questo topic era venuto fuori. Mi spiace per la vaghezza, ma quando dico piano globale e' la mia opinione, quindi da prendere con la dovuta cautela.

reborg11:10:39

se ritrovo la chat (ed era una chat) la posto

mdallastella11:10:32

@reborg nel breve termine spererei di smettere di sentirmi chiedere "Clojure? Cacchio è?"

reborg11:10:52

spesso dico lisp e la gente capisce, fa anche molto fico, e' ancora connessa ad AI

kors11:10:20

All'ultimo colloquio, dove poi mi hanno preso, per la prima volta ho sentito dire "clojure è na ficata" :smile:

kors11:10:38

specifico: mi sono sentito dire da chi mi stava facendo il colloquio

kors11:10:48

@reborg nella mia esperienza invece Lisp è l'ultima parola da dire. Lisp -> emacs; emacs -> editor impossibile da usare. Al massimo massimo ti si dice "fico" con quello sguardo di chi intende "ma non lo voglio fare sto sforzo".

kors11:10:34

Il lisp poi ha davvero pochi sbocchi professionali.

kors11:10:34

Io mi auguro che la strada che sto cercando di fare porti a risultati concreti. Parlare del funzionale per avere anche occasione di parlare di clojure.

kors11:10:17

Perché l'ultimo linguaggio con coi voglio lavorare è proprio Scala. Non riesce a piacermi. Non riesco a superare il pregiudizio che sia un compromesso per chi il funzionale lo vuole fare all'acqua di rose.

manuel11:10:07

@kors Functional Programming in Scala può farti cambiare idea sull'"acqua di rose", credo.

manuel11:10:36

@kors libro tosto, per quanto mi riguarda. Ma viene fuori tutta la SOLA parte funzionale di Scala.

manuel11:10:36

sul "piano globale" e lo sviluppo di Clojure: sarebbe interessante capire linguaggi oggi più popolari quanto ci hanno messo a ingranare e macinare appassionati (sia hobbysti che professionisti)

skuro11:10:11

per continuare sul dramma, alcune delle critiche mosse da zcaudate le ritengo valide, e sulla stessa falsariga ho avuto molte discussioni con altri clojurians a cui non piace il monopolio intellettuale, quello che pure Rich giustamente reclama come suo diritto

skuro11:10:50

oops, slack mi ha appena fatto vedere che sono totally out of topic :0

skuro11:10:29

comunque, gia' che ci sono finisco: mi sembra di capire che con le reazioni di "Rich, siamo tutti con te!" scatenate da quel post abbiamo perso yet another occasion per discutere in maniera adulta delle implicazioni del modello open source con cui si gestisce lo sviluppo di clojure

mdallastella11:10:00

@skuro concordo al 100% con la tua ultima affermazione

manuel11:10:42

@skuro sì, anche io condivido la tua ultima affermazione

nilrecurring11:10:23

@skuro l’ultima affermazione è quello in cui tutti crediamo ma che nessuno ha il coraggio di dire, 100% d’accordo

skuro11:10:07

grazie per il supporto :slightly_smiling_face:

bronsa12:10:02

beh, non s'e` persa occasione per dire niente che non sia gia` stato detto mille volte in passato eh

bronsa12:10:19

e non direi che l'occasione per discutere in modo adulto sia stata persa dalla marea di +1 verso Rich, e` stata persa in partenza dal tono del blog post

nilrecurring12:10:15

Vero anche questo

bronsa12:10:25

poi si`, c'e` da dire che se la discussione fosse stata meno accesa/flamey, probabilmente non ci sarebbe stata alcuna risposta da cognitect/rich apparte il solito "ne e` gia` stato parlato a lungo in passato e le cose stanno cosi`" di alex

kors14:10:22

C'è anche il problema del dopo...

kors14:10:12

C'è sempre un dopo. L'apple dopo jobs, pe capisse. Di clojure che ne sarà? Guardate quello che accade con java oggi...

kors14:10:52

Quando si accentra troppo su una figura in genere il "dopo" è sempre più o meno una fregatura.