Clojurians
#clojure-italy
<
2017-10-08
>

This page is not created by, affiliated with, or supported by Slack Technologies, Inc.

richiardiandrea00:10:22

Concordo, loads of drama

reborg05:10:49

Capisco la frustrazione dei maintainers e persone che lavorano sodo per fissare bugs o suggerire features. Forse basterebbe un riconoscimento minimo. Una cavolata tipo Clojure Chapmpions (a-la Java chapmpions) o una stretta di mano di Rich sul palco che ti dice grazie. Tutto qui :slightly_smiling_face:

reborg05:10:01

In un certo senso post come quello ottengono il risultato, ma in negativo

manuel15:10:48

avevo letto il post il giorno dopo la pubblicazione. A me le critiche gridate in quel modo non arrivano mai come dovrebbero. Invece di procedere per insulti, e passare facilmente dalla parte del torto, si può argomentare con calma. A meno che non abbia già provato in passato senza ottenere risposta, e allora la frustrazione è comprensibile.

mdallastella16:10:37

L'unica cosa su cui argomenterei è l'affermazione di Rich: > Clojure was not originally primarily a community effort, and it isn't primarily one now. That has to be ok. The presumption that everything is or ought to be a community endeavor is severely broken. A true community respects the autonomy of its participants, else it degenerates into a cult of need/want. Cognitect is a terrific supporter of Clojure, and happens to be where I work, but the ultimate authority and stewardship of Clojure remains with me and I am responsible for the decisions governing it, good or bad.

mdallastella16:10:54

Avendo basato un'azienda principalmente su un linguaggio (e a volte mi chiedo se ho fatto bene) mi spaventano un po' affermazioni di questo tipo.

mdallastella16:10:41

Oltretutto, quante patch/features ci sono in attesa sul Jira di Clojure?

bronsa16:10:37

584 aperte di cui 197 defect e il rimanente enhancement/feature

nilrecurring16:10:48

@mdallastella Rich ha tutto il diritto di avere la posizione che ha: ha investito in clojure anni della sua vita e parecchio capitale, e in cambio vuole avere controllo. Tutto giusto, fino a quando questa posizione si dimostra un po’ cieca ai suggerimenti della community per far crescere il linguaggio

nilrecurring16:10:42

IMHO, stiamo assistendo alle conseguenze. By design è difficile mettere mano su clojure (contributor agreement, jira, merging molto pessimistico, etc), e questo da fastidio a un po’ di persone che vorrebbero/potrebbero contribuire con della manodopera

nilrecurring16:10:32

Risultato, l’interesse nel linguaggio non cresce più di tanto

mdallastella17:10:22

È questo il punto: l'interesse non cresce ergo non viene più di tanto adottato dalle aziende ergo non è appetibile come competenza ergo si abbassa ancora di più l'interesse e via così in un circolo vizioso

mdallastella17:10:55

E questo danneggia anche Cognitect e lo stesso Rich

mdallastella17:10:53

Perché, parlandoci chiaro: teoricamente al cliente non dovrebbe importare nulla se uso Clojure/Python/Java/Whatever, purtroppo però a volte la scelta di un linguaggio piuttosto che un altro apre o chiude delle porte...

nilrecurring17:10:59

In consulenza è molto comune avere il cliente dire “usiamo java/javascript”

nilrecurring17:10:31

Solo perchè è facile assumere rimpiazzi